In vigore le modifiche al Codice del Consumatore

Le novità di maggiore interesse:
-é ampliato a 14 giorni il termine concesso al consumatore per recedere;
-la comunicazione di recesso potrà avvenire attraverso l’utilizzo del modulo tipo allegato al decreto o con qualsiasi altra dichiarazione che espliciti la volontà di recedere;

-il professionista è tenuto a rimborsare tutti i pagamenti ricevuti, incluse le eventuali spese di consegna, entro il termine di 14 giorni dal momento in cui è informato del recesso;
-il consumatore è tenuto a restituire i beni consegnati entro il termine di 14 giorni, sostenendo quale unico costo le spese di spedizione, nei soli casi in cui il professionista non abbia concordato di sostenerlo o abbia omesso di informare il consumatore che tale costo è a suo carico.